Login per medici

Domande frequenti

Come funziona il trattamento?

I trattamenti con filler all’acido ialuronico Croma sono interventi non chirurgici con tempi minimi di rigenerazione. Per risultati immediati e naturali. A seconda del tipo di pelle e delle singole esigenze, il medico seleziona il prodotto più adatto a Lei dalla gamma di prodotti filler all’acido ialuronico Croma. Grazie alla somiglianza tra l’acido ialuronico dei filler Croma e la sostanza naturalmente presente nel corpo umano, non è necessario un test allergologico prima del trattamento. Il trattamento è rapido e semplice. L’iniezione dura in media solo 15-30 minuti. Dopo il trattamento è solitamente possibile continuare le proprie attività quotidiane.

Il trattamento è doloroso?

Per la maggior parte delle persone, le iniezioni di filler sono completamente indolori. L’aggiunta di lidocaina, un delicato anestetico, ad alcuni prodotti rende l’iniezione ancora più piacevole per il paziente. Inoltre, i filler all’acido ialuronico Croma vengono iniettati con aghi molto sottili, pensati appositamente per il massimo comfort per il paziente.

A seconda della sensibilità del paziente e dell’area oggetto del trattamento, in caso di necessità può essere applicato preventivamente un anestetico locale.

Quanto durano gli effetti?

Il risultato di un trattamento estetico con filler all’acido ialuronico Croma dura nel tempo, ma non è permanente. A seconda del prodotto utilizzato, dell’area oggetto del trattamento e delle singole predisposizioni cutanee, i risultati del trattamento possono durare da vari mesi fino a un anno.

Vi sono particolari raccomandazioni?

Prima del trattamento

Prima del trattamento parli al medico delle Sue esigenze, necessità e aspettative. Informi il medico della Sua storia clinica e di trattamenti estetici precedentemente effettuati con altri prodotti. Per diminuire il rischio di ematomi ed emorragie nel punto di iniezione, nella settimana precedente al trattamento con i filler all’acido ialuronico Croma si raccomanda di non assumere anticoagulanti (quali Aspirina™, Marcoumar™ ecc.) e antiinfiammatori.

 

Dopo il trattamento

Per ottenere i migliori risultati, si consiglia di avere riguardo della propria pelle il giorno dopo il trattamento e di non toccare l’area del trattamento. Evitare l’utilizzo di make up almeno per 12 ore e, nella prima settimana dal trattamento, le esposizioni al sole, le alte temperature nonché saune e bagni di vapore. Se dopo il trattamento si presentano disturbi, è possibile applicare per un breve periodo un impacco di ghiaccio sul punto di iniezione per ridurre il gonfiore.

Chi non può essere sottoposto al trattamento? Vi sono criteri che ne escludono l’impiego?

Chi dovrebbe rinunciare a un trattamento con acido ialuronico

  • Persone con ipersensibilità all’acido ialuronico, al cloridrato di lidocaina o ad anestetici locali di tipo amidico
  • Persone con infezioni o infiammazioni nelle regioni da trattare (ad esempio acne, herpes)
  • Persone con malattie autoimmuni o a cui viene somministrata un’immunoterapia
  • Donne incinte o in fase di allattamento
  • Persone tendenti a sviluppare cicatrici ipertrofiche
  • Minori di 18 anni
  • Le persone che assumono farmaci anticoagulanti (ad es. ASA) non devono essere sottoposti al trattamento prima di aver consultato il proprio medico curante
Quali sono i possibili effetti collaterali?

Croma è un’azienda leader per i filler all’acido ialuronico e applica i massimi standard di sicurezza per garantire la migliore qualità e sicurezza. Nonostante l’ottima qualità, dopo il trattamento con i filler all’acido ialuronico Croma possono presentarsi disturbi o effetti collaterali subito dopo l’iniezione o nei giorni successivi.

Nel punto di iniezione possono verificarsi leggeri arrossamenti e gonfiori, che solitamente scompaiono da soli dopo qualche ora. Oltre a lievi sanguinamenti dovuti all’iniezione, possono presentarsi leggeri edemi o eritemi, che provocano sensazioni spiacevoli in caso di pressione o prurito. In rari casi, nell’area trattata possono formarsi piccoli ematomi, indurimenti o noduli, che scompaiono in pochi giorni. Queste reazioni possono durare una settimana. Informi il Suo medico se tali reazioni infiammatorie e altri effetti collaterali indesiderati durano più di una settimana affinché questo possa prescriverle un trattamento corretto1.

 

1 I seguenti effetti collaterali e reazioni sono stati osservati in prodotti simili: ascesso, angioedema, infezioni batteriche, emoagglutinazione, emorragie, ematomi, bruciori, decolorazione (depigmentazione), indisposizione, edema, eritema, indurimento, formazioni di neomasse, irrigidimento, granuloma, ematomi, riattivazione di herpes, ipersensibilità, gonfiori nel punto di iniezione, visibilità dell’impianto, indurimento, infiammazione, irritazione, prurito, segni livedoidi a seguito di embolizzazione arteriosa indesiderata, edema zigomatico, migrazione cellulare, necrosi dovuta a stenosi dei vasi, noduli (di natura flogistica e non), insensibilità, dolori, parestesia, arrossamento, chiusura dell’arteria della retina, sarcoidosi su cicatrice, scleromixedema (generalizzato), gonfiori, teleangectasia, sensibilità alla pressione, vasculite, vasospasmo, reazione vaso-vagale durante l’iniezione, perdita della vista dovuta alla chiusura dell’arteria della retina (in casi rarissimi).

~ ~